Get a site

Victoria; bellezza selvaggia e seducente

Andando in direzione ovest di Melbourne e percorrendo l’autostrada, si arriva in un’altra città dello stato di Victoria, il suo nome è Geelong. <

br />
Graziosa cittadina situata sulla costa sud; dove è possibile fare giri turistici su battello, ho semplicemente andare al mare sulla spiaggia di sabbia finissima color nocciola. 

Proseguendo da Geelong sempre verso ovest, si arriva in una cittadina turistica il cui nome è Ocean Grove, il paese è piccolo, ma richiama molto il paesaggio dello stato del Queensland parte molto turistica dell’Australia. 

Nel corso principale ci sono le maggiori attività commerciali ovviamente rivolte al turismo. 

Si trova di tutto anche gadget che ricordano i pericolosi predatori del mare: gli squali. 

Lasciando il centro la strada va giù verso la spiaggia anche qui formata da sabbia sottile immensa, che si perde a vista d’occhio. Il mare è abbastanza freddo perché risente del flusso delle correnti antartiche, ma permette di fare un bagno nei mesi caldi in pieno relax.
Altra città d’interesse turistico è Queenscliff graziosa cittadina situata quasi sulla bocca di Phillip Bay (è una grande baia che termina al porto di Melbourne); qui le costruzione richiamano la vecchia Australia; tutto e tipico country, ma con la differenza di avere il mare vicino. Il posto è popolato di persone ma rimane un  area molto tranquilla, qui si possono assaggiare le specialità del pesce locale, oltre a poter gustare il pesce presso degli negozi tipicamente gastronomici australiani chiamati: “ fish and chips”. 

Si può anche gustare lo squalo anzi tipicamente il fish and chip è carne di squalo con patate fritte, ma si può richiedere differenti tipi di pesce. 

Non esiste abusivismo edilizio; le abitazioni rimangono all’interno e si può arrivare al mare attraverso dei viottoli che conducono alle scale (costruite in legno per preservare la natura); dalle quali si accede alle spiagge pulite all’eccelso. 

La gente è ospitale anche un po’ strana; ma dimostrano un certo interesse per le persone straniere. 

Qui il mare è perfetto per fare attività di surfing; pericolo squali veramente basso in quanto preferiscono acque più calde; pertanto preferiscono la zona di Sidney dove le acque si riscaldano maggiormente. 

Ma non significa che non bisogna stare attenti si tratta sempre di parte di mare aperto ed i pericoli possono essere sempre dietro l’angolo. 

I posti turistici australiani sono piccoli ma veramente curati, la pulizia è palpabile in qualsiasi posto, e le persone sono educate fin da piccole alla salvaguardia della natura e degli animali. 

Qualsiasi tipi di animale in Australia vengono protetti anche i più pericolosi; l’imperativo è: “Prima la natura, dopo l’uomo”. Il clima nello stato della Victoria è molto instabile; in un giorno possono esserci sbalzi di temperatura di oltre dieci gradi centigradi; pertanto anche l’estate risulta instabile. 

La fascia climatica migliore per eccellenza è quella riguardante i Tropico del Capricorno. Questa zona interessa lo stato del Queensland; qui il clima è stabile per quasi la totalità dell’anno con temperatura sempre intorno ai 30 gradi centigradi; grande problema che riguarda questa area, sono le formazioni cicloniche che attraversano la regione diverse volte l’anno distruggendo totalmente l’area dove passano. 

La zona continentale dello stato della Victoria offre magnifici paesaggi naturali; ma ben poco a carattere culturale ed artistico; percorrendo  le autostrade s’incontrano immense pianure a perdita d’occhio e molta vegetazione; infatti questo stato richiama una vegetazione tipica del nostro sud Italia. 

Per chi decidesse di visitare il sud Australia comunque; resta un’esperienza davvero fantastica tanto nella costa che nella parte continentale.

Davide Lombino


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Un'altro punto di vista